Restyling del sito web: 6 errori gravi che potresti commettere e alcuni consigli che ti potrebbero far risparmiare migliaia di euro

Stai pensando di fare il restyling del sito web? Questo momento arriva per tutti prima o poi.

Sicuramente sono passati anni dall’ultima volta, adesso la tua azienda è cambiata, si è evoluta. Molti prodotti sono obsoleti, le persone non sono più le stesse, addirittura ricevi richieste per servizi che non fornisci più.

Così come è adesso di sicuro non può funzionare. Il sito ha bisogno di essere riallineato con le tue esigenze e i tuoi obiettivi.

La pensi così? Allora sei nel posto giusto!

Questo articolo ti farà risparmiare errori che potrebbero portarti via diversi soldi.

Il primo consiglio che ti dò è di non avere fretta. Piuttosto segui quello che ho da dirti.

In questo momento sei davanti a un BIVIO, o prendi la strada A o prendi la strada B. Adesso ti spiego.

restyling del sito web sei davanti a un bivio

STRADA A: AUMENTO DEL FATTURATO E DEI CLIENTI. Potresti riprogettare la comunicazione e la strategia in modo tale da porre delle solide basi di crescita per la tua azienda, facendo un’analisi di cosa non funziona e cosa funziona, tenendo quello che funziona e potenziarlo. Allo stesso tempo puoi scartare o rifare tutto ciò che non ti ha portato risultati.

Ti dovresti chiedere: cosa è che mi impedisce di acquisire nuovi clienti? Il tipo di comunicazione? La strategia sbagliata? L’esecuzione?

STRADA B: SPRECO DI SOLDI. La strada B potrebbe lasciarti in mano un pugno di mosche, dopo esserti rotto le scatole mesi a seguire il rifacimento del sito web.

Il rischio grosso è quello di spendere 1000 – 2000 – 3000 euro (dipende a chi ti affidi) e ritrovarti nella stessa situazione di adesso, se non peggio.

Poche visite e pochi contatti dal sito web. E’ facilissimo prendere delle decisioni sbagliate che ti portano via il budget dei prossimi mesi/anni, basta NON leggere questo articolo.

Se preferisci commettere degli errori madornali, fai pure.

Però sappi che dopo, quando ti penti, non puoi più tornare più indietro. O perlomeno lo puoi fare comunque, ma con molte meno risorse a disposizione.

Per questo motivo ho individuato 6 errori gravi che le aziende fanno quando attraversano questo delicato momento.

Sono errori che puoi evitare se li conosci in anticipo.

Errore #1: PERDERE IL TRAFFICO CHE GIA’ RICEVI DA GOOGLE

Questo è l’errore più grave. Una vera e propria zappa sui piedi. Se dal sito ricevi già qualche contatto, ti potrebbe succedere questo:

restyling sito web perdita di traffico

Stai in guardia. Di solito succede così:

Metti caso che il sito, così come è adesso, ti porta 8 contatti al mese di cui 2 vendite.

Ti affidi alla persona sbagliata che rifà tutto da zero: struttura, immagini, testi, pagine, url.

E’ molto probabile che perdi quelle 2 vendite e fai calare il fatturato, trasformando un momento che sarebbe dovuto essere di crescita in un fallimento totale. Roba da strapparsi i capelli.

Ti spiego perchè.

Magari nello “schifo” del tuo sito web, ci sono quelle 2 o 3 pagine che funzionano. Sono posizionate su google per alcune parole chiave.

Quelle parole chiave ti fanno ricevere traffico e contatti di potenziali clienti. Se cambi gli url soprattutto, ma anche i meta tag e altri elementi, potresti disorientare google.

La prossima volta che lo spider (il robottino che aggiorna costantemente i risultati di ricerca) torna a visitare la pagina, potrebbe non trovarla allo stesso indirizzo.

Segnala un bell’errore 404. Se non risolvi il problema entro qualche giorno, si “arrabbia” e toglie la pagina dai risultati di ricerca. Così perdi quel traffico e devi rifare tutto da capo.

Se non vuoi commettere questo errore, parlane chiaramente chi ti fai rifare il sito. Meglio chiarire in anticipo questa cosa, che trovarti male dopo.

Errore #2: AFFIDARTI A UN SEO, UN PROGRAMMATORE O UN WEB DESIGNER

Affidarti a un SEO o a un programmatore, o a un web designer. Cioè un freelance esperto in un solo argomento verticale.

seo programmatore web designer

Il rischio è che:

  • il programmatore ti fa il sito web da zero, creando anche il codice (oggi è una perdita di tempo, per i piccoli progetti c’è wordpress). Trascura la SEO, la scrittura dei testi e il design persuasivo.
  • Il seo ti fa un sito superottimizzato per i motori di ricerca ma carente di grafica e illeggibile per gli utenti. Il difetto del seo specialist è che capisce i motori di ricerca, ma non sa vendere. Quindi non considera importanti tutti quegli elementi che ti fanno vendere il prodotto.
  • Il web designer si concentra sul design e tralascia qualsiasi altro aspetto. Pensa alla homepage creativa, ai colori ma i motori di ricerca nemmeno li considera.

Queste figure professionali sono tutte fondamentali. Ma nel corso degli anni ho capito quanto sia importante una persona senior che si occupa della strategia e che coordina le varie figure operative specializzate in un settore.

Per questo ho creato il servizio magnetiko.it in cui un team di persone, ciascuna specializzata in un ambito, si coordinano per creare la strategia giusta per farti acquisire nuovi clienti.

Errore #3: AFFIDARTI ALLA WEB AGENCY CREATIVA

Alcune agenzie sono talmente centrate sul design che fanno i siti pensando che sia una sorta di contest con altri designer, fregandosene che li vedranno gli utenti e che questi siti devono generare fatturato per un’azienda.

artista web agency creativa

I siti web devono essere funzionali e generare clienti. Non devono essere “belli”. I brand importanti, le multinazionali, possono avere i siti belli.

Non ho detto che devi avere un sito brutto eh… intendiamoci!

Ma a te piccolo medio imprenditore che te ne importa di avere un sito il cui unico obiettivo è di essere “creativo”? Per te è più importante intercettare i bisogni del tuo cliente e offrire la soluzione.

Il tuo obiettivo deve essere farti contattare!

Questo è un concetto importante. Affidarti a questo tipo di web agency può veramente farti perdere un mucchio di soldi e tempo.

Errore #4: STRUTTURARE LE PAGINE A CASO, SENZA TENERE CONTO DELLE FUTURE CAMPAGNE PAYPERCLICK

Un altro tipico errore. Fare delle pagine servizi/prodotti a caso, senza un vero obiettivo. In questo modo l’utente visiterà la tua pagina ma non la troverà utile e la abbandonerà rivolgendosi alla concorrenza.

Dovresti assicurarti che le tue pagine servizi/prodotti siano landing page.

landing page

Non sai cos’è una landing page?

Una landing page è quella pagina del sito che ha l’unico scopo di trasformare il visitatore in un contatto commerciale. Una Landing page ricerca la conversione.

Contiene elementi di venditamarketing e persuasione che stimolano l’utente a lasciare i dati di contatto per essere richiamato o ad acquistare.

Una landing page fa esclamare questa frase nella testa del visitatore “Oh finalmente ho trovato quello che stavo cercando”.

Aumenta la soddisfazione del visitatore, ma anche la tua soddisfazione, visto che acquisisci nuovi clienti.

I creativi hanno fantasia. I seo e i programmatori sono tecnici, nerd. Non sanno quali sono gli elementi importanti nel processo di vendita e non ti proporranno mai di fare landing page.

Le landing page sono importanti perchè possono essere sponsorizzate con google adwords o facebook ads.

Sai che su di loro puoi contare, perchè ti portano risultati.

Errore #5: NON METTERE IN EVIDENZA UN ELEMENTO CHE TI DIFFERENZIA DALLA CONCORRENZA

Questo è quello che succede quando NON inserisci un elemento differenziante nelle tue pagine web:

Immedesimati nella condizione del tuo potenziale cliente che sta cercando i tuoi prodotti su google.

Scrive la parola chiave nella casella di ricerca e scorre uno a uno i risultati. Apre 4 o 5 siti web dei fornitori del prodotto.

Dà un’occhiata velocissima ai contenuti pagine web e successivamente va sulla pagina contatti.

Prepara 2 righe di richiesta di preventivo e la invia indistintamente a tutti. Il primo che fa il prezzo più basso lo sceglie. Tanto per lui sono tutti uguali. Uno o l’altro non fa differenza.

distinguersi-dalla-concorrenza

Questo invece è quello che succede quando tu sei diverso:

Il potenziale cliente va su google e cerca il prodotto che tu fornisci. Va sulla pagina web di presentazione del tuo prodotto. Legge i tuoi testi in cui:

  • lo metti in guardia dai possibili problemi che potrebbe avere rivolgendosi a casaccio alla concorrenza
  • dichiari di essere specializzato in uno specifico tipo di problema
  • descrivi il prodotto che solo tu hai

Cosa succede? Il cliente ci pensa 2 volte prima di inviare richieste di preventivo a tutti indistintamente.

Prima vuole sentire te.

Errore #6: OPERARE SECONDO I GUSTI PERSONALI

Spesso l’imprenditore che vuole rinnovare il sito cerca di imporre il suo gusto durante il rifacimento del sito. E’ un errore veramente grave perchè non tiene conto dell’obiettivo del sito web ma solo del gusto personale.

“Questa immagine spostala a destra, questo bottone un pò più in la, questo elemento riducilo.”

testardo e egoista

Stai pensando di decidere tutto tu, solamente perchè paghi? Sbagliato!

Le cose sono 2:

  • Sei un super esperto in web marketing tanto da superare anche chi ha anni di esperienza nel settore
  • Hai scelto il preventivo più basso e la preparazione del “professionista” che hai scelto fa schifo (e te ne stai accorgendo perfino tu)

Se hai a fianco un vero professionista, con anni alle spalle di esperienza, saprà consigliarti su come rendere efficaci le pagine web del tuo sito.

Cercando di interferire sulla strategia in modo troppo invadente fai un doppio dispetto: a te stesso perdendo contatti e visite e al team che sta lavorando sul progetto, poichè li metti in difficoltà. Inoltre allunghi i tempi di realizzazione.

Certo, il progetto ti deve piacere, ma un conto è non ascoltare chi ha più esperienza di te e voler fare tutto di testa tua, un altro è cooperare e trovare una strada insieme.

Ricapitolando, ecco alcuni consigli:

  • Metti il marketing al primo posto: tutto il progetto di restyling del sito web deve ruotare attorno all’obiettivo principale che di solito è quello di acquisire clienti. Per essere attrattivo agli occhi del tuo potenziale cliente devi pensare a quali leve possono attirare la sua attenzione.
  • Fai un’analisi di ciò che funziona e cosa no. Molti clienti arrivano da me pensando solo alla grafica e non conoscono quali pagine stanno portando maggior traffico e quali meno. Il lavoro di restyling deve lasciare come sono le pagine che funzionano e eliminare o migliorare le pagine che non funzionano.
  • Affidati a chi è specializzato in questo. Come ti ho già detto, non ti affidare alla prima persona che conosci o a un’agenzia creativa perchè potresti perdere migliaia di euro e nemmeno rendertene conto.

Stai valutando il restyling del sito web? Affidati a un team esperto che ti evita problemi di perdita di traffico

I migliori strumenti di web marketing

per dimezzare i tempi, eliminare fatica e moltiplicare i risultati

Inserisci la tua email per riceverli!

Privacy Policy

Controlla sulla tua email! Dovresti ricevere a breve il PDF