La SEO è l’insieme delle tecniche per portare un sito web in alto sui motori di ricerca e può dare grossissime soddisfazioni in termini di acquisizione clienti.

Una delle cose interessanti è che ti permette di acquisire clienti vicini al processo di acquisto che stanno già cercando un fornitore di servizi e hanno già il mindset pronto per acquistare.

(Non devi convincerli che hanno bisogno del tuo prodotto)

Tra i miei clienti ci sono aziende e professionisti che utilizzano quotidianamente questo canale per incrementare il numero dei contatti e dei clienti.

Ma ti devo dire la verità:

“La SEO non è per tutti e in molti casi può rivelarsi un flop”

Può essere uno spreco di soldi quando siamo in settori:

1. MOLTO COMPETITIVI E SUPERINFLAZIONATI. Negli ultimi anni tutte le attività si sono riversate on-line e hanno investito grosse somme sulla produzione di contenuti e la SEO. Di conseguenza hanno reso molto difficile l’entrata nel mercato per gli ultimi arrivati.

2. CON LA PRESENZA DI PORTALI E INTERMEDIARI. Altro caso in cui la Seo è assolutamente da evitare, è quando sui risultati di ricerca ci sono portali di settore che la fanno da padrone. Esempio questo succede nel settore immobiliare, bed and breakfast, assicurazioni etc…

I portali di settore sono diventati Big inattaccabili perché hanno iniziato in tempi non sospetti e hanno accumulato tanti anni di presenza.

Fanno capo a multinazionali con giganteschi budget, molto difficili da attaccare per il piccolo medio imprenditore.

Tu piccolo imprenditore o libero professionista dovresti sicuramente scrivere moltissimi contenuti super dettagliati (quindi impiegare enormi quantità di tempo e di soldi).

E comunque sarà difficile che otterrai i risultati sperati.

Ovviamente qualche beneficio lo ottieni, soprattutto se intercetti ricerche molto dettagliate, ma il ritorno sull’investimento è misero.

Non sto dicendo che quando ti trovi in questi casi tu non debba ottimizzare il sito web per la SEO.

Io farei un ottimizzazione base (comunque essenziale), ma concentrerei i miei investimenti sulla produzione di contenuti per intercettare potenziali clienti che si trovano momento più lontano nel loro processo di acquisto individuando un pubblico con determinate caratteristiche.

In questi casi, se fossi in te, utilizzerei YouTube, Facebook, l’Email marketing, oppure stringerei Alleanze strategiche con attività complementari alla tua etc..

Ma allora la SEO è completamente inutile? 

Per la SEO dobbiamo valutare da caso a caso, impossibile che ti possa dire:

“Guarda per questo determinato settore va bene questo”.

Dovrei prima prendere in considerazione alcune variabili come:

  • I tuoi prodotti e servizi
  • Le parole chiave
  • I competitor
  • I tuoi punti di forza e di debolezza
  • Il tipo di pubblico a cui ti rivolgi
  • Il modello di business che adotti.

Adesso sarai completamente impaurito dalla SEO. Ma ecco invece 3 casi in cui ha funzionato molto bene per i miei clienti:

1. AZIENDA DI STAMPAGGIO DI COMPONENTI IN METALLO. Hai presente tutte quelle componenti in alluminio, ottone e acciaio che sono nei nostri infissi?

O i componenti di un’auto (bielle del motore, mozzi e portamozzi, freni)?

O i componenti per l’idraulica (raccordi, valvole, etc..)?

Ecco! L’azienda mia cliente produce questo tipo di cose e ha ottenuto dei risultati strabilianti attraverso il posizionamento su Google.

L’ho aiutata a moltiplicare X5 il numero delle richieste in entrata e a fatturare molto di più. E ti devo dire la verità: neanche lavorandoci molto.

2. COMMERCIALISTA. Altro caso di successo in cui la SEO ci ha dato grosse soddisfazioni è nel settore della tenuta della contabilità.

Lo studio di commercialisti miei clienti, che prima lavorava solo con il passaparola nella città di Lucca, adesso acquisisce continuamente nuove richieste attraverso Google.

Abbiamo scritto articoli molto dettagliati sui maggiori problemi che affliggono i possessori di partita IVA e di SRL.

Il potenziale cliente legge l’articolo che trova su google e richiede quasi sempre una consulenza ulteriore, o un preventivo per la tenuta dei registri contabili.

3. ARTIGIANI. Ho tra i miei clienti toscani un’azienda che si occupa di riverniciare porte, infissi, persiane, cucine, portoni storici attraverso il procedimento della laccatura.

Questo è un settore che mi ha stupito. Stiamo ricevendo enormi quantità di richieste di recupero.

In generale, se sei un artigiano di qualsiasi tipo, dovresti non pensarci due volte a contattarmi!

 

Qual è il tuo settore? Scopriamo insieme se possiamo ottenere dei risultati

Scrivimi qui e vediamo insieme cosa possiamo fare. Ti ricontatto e facciamo una chiacchierata gratuitamente nella quale potrai scoprire un mondo nuovo che ti permette di acquisire clienti per la tua attività (sia per aziende che per professionisti).

PS. La differenza tra me e un altro SEO è che io faccio la SEO con l’obiettivo di acquisire clienti. Quindi se non riesco a vedere l’utilità in questi termini, non te la propongo nemmeno.

Ciao 🙂

Diego